Le soluzioni GRS per la stampa 3D di Gioielli

Hai qualche domanda? Chiama il numero +39 041 8633009 o scrivi a info@pcube.it

GRS per la stampa 3D di Gioielli

GRS entra nel settore della stampa 3D con le sue prototipatrici 3D e le resine fondibili di nuova generazione dedicate al settore dei gioielli. 

Da più di 12 anni la stampa 3D è utilizzata per produrre gioielli ed ha raggiunto ormai in questo settore una grande diffusione. La possibilità di realizzare modelli 3D da utilizzare direttamente in microfusione ha rappresentato una nuova opportunità per molte aziende che hanno potuto avvantaggiarsi dalla possibilità di creare gioielli in modo diverso. Alcune stampanti 3D realizzano i modelli in cera altre in resina. Spesso i modelli in cera sono molto fragili quando sono sottili ed in alcuni casi presentano superfici porose. Quelli stampati in 3D in resina invece possono presentare problemi di fondibilita con residui nella combustione che risultano poi difficili da togliere dopo la microfusione.  

L'azienda inglese GRS, leader mondiale nel settore dei consumabili per microfusione, ha dato in questi anni un importante contributo supportando le aziende di gioielli che si sono avvicinate alla stampa 3D. GRS ha studiato per anni nei suoi laboratori di ricerca e sviluppo il comportamento in microfusione dei modelli prodotti dalle stampanti 3D, ed i problemi da essi causati, ed ha creato dei gessi appositi per fondere modelli stampati in 3D, come OMEGA+ ed il nuovo RESINCAST , ed ha ideato il liquido PROCAD che migliorare la fondibilita delle resine prodotte da stampanti 3D oltre che essere un perfetto distaccante quando i modelli 3D sono usati per la vulcanizzazione a caldo di stampi in gomma siliconica.

Ora GRS ha deciso di entrare direttamente sul mercato della stampa 3D completando la gamma dei suoi prodotti per la microfusione con una resina specifica per stampanti 3D per gioielli e con le proprie stampanti 3D ad altissima definizione dedicate alla produzione di gioielli. La nuova resina 3D-C001, per stampanti 3D con tecnologia DLP o stereolitografia, consente di ottenere i dettagli più sottili, grazie alla definizione di 10 micron, con risultati in microfusione perfetti. Questa resina di GRS è la risposta all'esigenza di avere modelli 3D resistenti, anche se sottili, ad altissima definizione e con una ottima fondibilità, finalmente tale da non far rimpiangere la cera. La stampante 3D GRSM 3D-100 è la soluzione di stampa 3D perfetta per una fonderia di gioielli in quanto può produrre 20 anelli ogni 3 ore consentendo di dare un ottimo servizio di stampa 3D con dei numeri che permettono un buon fatturato ed un'alta marginalità grazie a costi di gestione molto bassi.

Le stampanti 3D GRS nascono da una profonda conoscenza della fisica e della chimica nei processi di microfusione maturata in più di 150 di esperienza nella produzione di materiale per le fonderie di tutto il mondo.  

Con le stampanti 3D, e le relative resine, l'azienda GRS completa la sua gamma di prodotti per la microfusione per i gioielli dove è già leader grazie ai gessi per fondere, alle cere per iniettori ed ai siliconi per la vulcanizzazione a caldo ed a freddo di stampi siliconici.

Grazie all'accordo raggiunto con GRS, siamo in grado in grado di fornire non solo le stampanti 3D ma anche un supporto completo per la microfusione con consulenze specifiche e corsi di formazione

dichiara l'Ing. Marco Novello , CEO di PCube, sottolineando l'approccio diverso dell'offerta GRS, rispetto a quello degli altri costruttori di stampanti 3D, focalizzata nell'attenzione sul materiale di consumo e sui processi a valle per fornire un vero e proprio sistema di lavoro. Con la fornitura delle prototipatrici 3D sono previsti infatti anche dei servizi di consulenza sulla microfusione e veri e propri corsi di formazione su questa materia dove, anche per le aziende più esperte, sarà possibile apprendere le tecniche più avanzate per ottenere i migliori risultati.


GRS è una multinazionale inglese leader mondiale nella fornitura di una gamma completa di materiali di consumo per la fusione industriale e per la microfusione. Ha come prodotti varie linee di rivestimenti, dei quali produce più di 40.000 tonnellate all'anno, diverse linee di cera da iniezione e di gomme siliconiche per i settori: Aerospaziale, Difesa, Automotive, Gioielli ed Accessori moda, Prototipazione rapida, Stampaggio pneumatici, Fonderie Artistiche, Fonderie di cristallo, Stampaggio Calzature e Modellismo.

PCube è rivenditore esclusivo per l'Italia per le stampanti 3D GRS ad alta definizione e per le sue resine fotosensibili per stampanti 3D. PCube ha sviluppato una grande esperienza nella fornitura di tecnologia per la stampa 3D per i gioeili con centinaia di installazioni di stampanti 3D professionali contribuendo in modo significativo alla diffusione di questa tecnologia in Italia. PCube è specializzata nella fornituta di tecnologia innovatova per il settre dei gioielli fornendo inoltre sistemi CAD/CAM e macchine freasatrici e pantografi per incidere e personalizzare oggetti in 3D.